PROVINCE DI TARANTO E B.A.T. CHIAMANO PUGLIA…

megafono_apertura_a

A T T E N Z I O N E
APPELLO A PARTECIPARE LUNEDI’ 6 DICEMBRE (nelle prox ore i dettagli) ALLA PROTESTA DEI CITTADINI DELLA PROVINCIA DI TARANTO E DELLA B.A.T. CONTRO IL GOVERNATORE VENDOLA CHE, CON LA COMPIACENZA DELLE FORZE DI OPPOSIZIONE DEL CENTRODESTRA E IL SILENZIO DEI SUOI COMPARI DEL CENTROSINISTRA “AFFARISTA”, SI E’ VENDUTO LA NOSTRA TERRA A BERLUSCONI ACCETTANDO OLTRE 50 MILA TONNELLATE DI RIFIUTI DALLA CAMPANIA (e non solo..).

http://www.facebook.com/note.php?note_id=465277996732&id=1526000880&ref=mf

IL 19 NOVEMBRE L’ASSESSORE NICASTRO DICE NO AI RIFIUTI DALLA CAMPANIA:
http://www.regione.puglia.it/index.php?page=pressregione&opz=display&id=9233
http://www.antennasud.com/sezioni/news/ambiente/nicastro-no-ai-rifiuti-della-campania-in-puglia/
IL 23 NOVEMBRE VENDOLA, SOTTO IL RICATTO DI FITTO & TREMONTI PER I 5OO MILIONI DI EURO DELLA SANITA’, CONFERMA PERSONALMENTE A BERLUSCONI DI ACCETTARE 5O MILA TONNELLATE DI RIFIUTI DALLA CAMPANIA E INFATTI LUNEDI’ 29 NOVEMBRE A ROMA LA FIRMA DELLA VENDITA DELLA NOSTRA TERRA DI PUGLIA:
http://www.corrieresalentino.it/politica/25870-sanita-sottoscritto-piano-di-rientro-soddisfatto-il-ministro-fitto-vendola-da-oggi-parte-una-grande-sfida-per-la-puglia.html
IL 25 NOVEMBRE IL CAPOGRUPPO UDC ALLA REGIONE SALVATORE NEGRO (tacciono gli altri componenti dell’opposizione del PDL perchè “coinvolti” nell’accordo – Vendola/Fitto – “rifiuti/sanità”) MUOVE DELLE PESANTI ACCUSE AL GOVERNATORE VENDOLA:
http://www.teleradioerre.it/news/articolo.asp?idart=59049
S.O.S. EMERGENZA RIFIUTI –
PROVINCE DI TARANTO E B.A.T. CHIAMANO PUGLIA!
Mentre il Consiglio di Stato sospende il referendum per la chiusura totale o parziale dell’Ilva di Taranto sono già iniziate le operazioni di smaltimento di 50mila tonnellate di spazzatura provenienti dalla Campana..
E’ l’equivalente di 20 camion al giorno. Per conoscere i dettagli tecnici dell’operazione si dovrà aspettare la conferenza di stamattina a cui presenzieremo, quando sarà firmato il protocollo d’intesa “Napoli sommersa dai rifiuti”.
Si è tenuta oggi (ieri…) una riunione per approfondire gli aspetti tecnici dello smaltimento di rifiuti campani in Puglia durante l’emergenza. Le 50.000 tonnellate previste in totale “saranno smaltite – rende noto l’assessorato all’Ambiente della Regione Puglia – seguendo un programma che prevede il trasporto di una media di 500 tonnellate al giorno, equivalenti a circa 20 camion al giorno”. Saranno diretti alle tre discariche di rifiuti speciali della provincia di Taranto. L’operazione dovrebbe durare tre mesi.
Venerdì, 3 dicembre, gli aspetti tecnici, compresi i controlli da effettuare, saranno formalizzati con la firma di un protocollo d’intesa. I particolari del protocollo d’intesa, con il quale saranno fissate le modalità precise di smaltimento, saranno illustrate nel corso della conferenza stampa, prevista sempre per domani, alla quale parteciperanno l’assessore all’Ambiente della Regione Puglia Lorenzo Nicastro, l’assessore regionale all’Ambiente della Regione Campania Giovanni Romano e rappresentanti della Provincia di Taranto, dell’Arpa, dell’Esercito e del Noe dei Carabinieri.
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDNotizia=386592&IDCategoria=1

Annunci