Grillo e Casaleggio smentiscono la rete e parte del loro elettorato: L’euro non è un problema

Image

di Mauro Miccolis

Poichè mi ritrovo spesso su i vari social network ad informare i grillini che i loro Leader,nonchè guru,nonchè detentori della verità,sostengono l’euro, una volta per tutte vorrei raccogliere questi due filmati:

Come ho già spiegato precedentemente, chiedere un referendum contro l’euro è un bluff;  è un bluff perchè l’art.75 della costituzione vieta la ratifica dei trattati internazionali tramite referendum. Questo lo scrivevo molti mesi fa, allora visto che l’errore marchiano è stato scoperto, Grillo e i suoi ripetitori,vorrebbero  modificare la costituzione, per poi dare agli italiani la facoltà di scegliere se uscire dall’euro,democratici no? (notate bene che per ficcarci in questo inferno,nessuno ci ha chiesto il permesso).

Ma anche questa strada tortuosissima, in realtà svela la vera volontà del M5s di mantenere l’euro (l’euro non è un problema dicono i padroni), infatti  per modificare la Costituzione serve una maggioranza dei due terzi: numeri che nessun partito può vantare, e che il m5s non avrà mai, specie per il loro modo subdolo e imbroglione (come la lega) di fare politica. Cioè in parole povere, è un modo per rimandare l’uscita dall’euro alle calende greche. Ma poi, ammesso anche che la nostra costituzione consentisse la ratifica dei trattati internazionali, c’è bisogno di un referendum per chiedere agli italiani se vogliono essere governati da dei banchieri non eletti o dai loro rappresentanti?

Annunci