Archivio categoria: Senza categoria

I napoletani onesti sono una cosa meravigliosa, sono geneticamente modificati (perchè di loro so ladri)

Annunci

La femminilizzazione delle élite

di Alain de Benoist – 15/02/2011 Dice il pediatra Aldo Naouri: «La società ha adottato integralmente, senza limiti e contro-poteri, valori femminili». Lo testimoniano il primato dell’economia sulla politica, dei consumi sulla produzione,… Continua a leggere

Too big to fail

di Mauro Miccolis Se una cosa è troppo grande per fallire, allora è anche troppo grande per esistere.

Ad un certo punto della mia vita ho dovuto scegliere se stare bene con me stesso o con gli altri.

di Mauro Miccolis Ad un certo punto della mia vita ho dovuto scegliere se stare bene con me stesso o con gli altri.

E’ normale avere dei dubbi, sono le certezze che disegnano il percorso di una vita

di Mauro Miccolis

Il Valore di un Uomo

di Mauro Miccolis Il valore di un uomo rispetto la società, dipende in primo luogo dalla misura in cui i suoi sentimenti,i suoi pensieri e le sue azioni sono rivolti a promuovere il… Continua a leggere

Intervista a Putin: La Russia vuole collaborare con l’occidente, ma non diventare sua colonia.

di Mauro Miccolis Un interessante video che gira da qualche giorno sul web su una  recente 10/2014 intervista di Putin dove chiarisce la posizione della Russia alle critiche ricevute dai paesi Nato, circa le recenti… Continua a leggere

Il Fascismo spiegato ad un Grillino

di Mauro Miccolis Il fascismo è quel movimento politico che tramite l’inganno,facendo leva sulla parte peggiore dell’uomo, tende a portare lo sfruttato dalla parte dello sfruttatore, ossia il proletario a difendere il borghese che… Continua a leggere

BERLINGUER, IL TRISTO PROFETA DEI SACRIFICI

di Sebastiano Isaia Ho riletto, trentacinque anni dopo, quel vero e proprio manifesto dei sacrifici che raccoglie i due famosi – o famigerati: come sempre è una questione di punti di vista –… Continua a leggere

Ma a Grillo, hanno ridato la patente?

  di Mauro Miccolis La Corte d’appello di Torino, il 13 marzo 1985, lo condannò a un anno e quattro mesi,per omicidio colposo plurimo, col beneficio della condizionale, ma col ritiro della patente….gli… Continua a leggere